ITALYEVENT.IT

Vai ai contenuti

Menu principale:


DA NOI A TUTTI VOI

CARI LETTORI BUONA SETTIMANA ! SPERIAMO DI AVERVI DATO BUONE NOTIZIE, DI AVERVI INTERESSATO E FATTO

DIVERTIRE ...  LA REDAZIONE DI  ITALYEVENT VI DA' L'ARRIVEDERCI  AL PROSSIMO NUMERO !    

NON MANCATE !  VI ASPETTIAMO !

ZIGGY MARLEY E LA SUA FAMIGLIA PROTAGONISTI DELLA CAMPAGNA HOLIDAY 2019   'GIVE THE GIFT OF UGG' La famiglia Marley mette in mostra l’importanza della famiglia, dell’amore  e delle feste trascorse insieme  UGG® il brand lifestyle con sede nel Sud della California (una divisione di Deckers Brands [NYSE: DECK]) celebrà le festività con una campagna che vede come protagonista Ziggy Marley e la sua famiglia. Ziggy Marley, sua moglie Orly, le figlie Justice, Zuri e Judah, e i figli Daniel, Gideon, Abraham e Isaiah sono una famiglia jamaicana di creativi, musicisti e attivisti che vive in California. La campagna Holiday 2019 di UGG® celebra i legami e tutti coloro che si ispirano a vicenda, si supportano e si accettano gli uni con gli altri con lo spirito del donare. UGG® sostiene così la charity di Ziggy Marley - U.R.G.E. (Unlimited Resources Giving Enlightenment) Foundation - organizzazione no-profit che aiuta bambini, donne e comunità bisognosi; Marley supporta anche da tempo HOLA (Heart of Los Angeles) che fornisce a giovani non abbienti gratuitamente eccellenti programmi accademici, artistici e atletici, per dare loro un ambiente stimolante in cui aiutarli a sviluppare le loro potenzialità attraverso l’istruzione e rafforzando le comunità.  
UGG® supporta con orgoglio la U.R.G.E. Foundation dedicando appositi registratori di cassa per le donazioni presso i propri negozi durante le festività. La campagna è stata realizzata dalla pluripremiata regista Danielle Levitt e curata da Sarah Gore Reeves a Malibu, nella storica Gesner Wave House, costruita nel 1957 dal famoso architetto californiano Harry Gesner. La location riflette perfettamente il sapore eclettico della famiglia Marley e le radici della California del Sud del marchio UGG®. Sia che si festeggi con i parenti più stretti che con la famiglia che ci si è scelti, la sola cosa che fa stare meglio di avere un paio di UGG®, è regalarli.  UGG®  Fondato nel 1978 da un surfista australiano sulla costa della California, UGG® è un brand di lifestyle famoso per il suo iconico Classic boot. Inizialmente indossato dal Gotha di Hollywood, fashion editors e poi dal mondo intero, UGG® disegna e commercia calzature, accessori e homewear con particolare attenzione alla qualità e all’artigianalità. Contando su più di 1 miliardo di dollari di vendite annuali, UGG® è distribuito nei migliori negozi al

mondo e possiede 130 punti vendita tra concept store e outlet in tutto il mondo, includendo i mercati chiave come New York, San Francisco, Los Angeles, Parigi, Londra, Tokyo, Shanghai e Pechino. www.ugg.com. @ugg @uggmens #ugglife- U.R.G.E. U.R.G.E. (Unlimited Resources Giving Enlightenment) supporta attività in Jamaica e in altre aree in via di sviluppo in tutto il mondo. Tra i suoi progetti ci sono la costruzione di nuove scuole e ospedali, oltre alla beneficenza. Inoltre ha un occhio di riguardo verso i giovani attraverso programmi educative (sia accademici che artistici) per fornire agli student la conoscenza e le capacità di avere successo nello studio. www.urgefoundation.org/-HOLA Heart of Los Angeles promuove la possibilità per i giovani meno fortunati di avere il giusto successo nella vita. La missione di HOLA è di fornire ai ragazzi meno abbienti eccellenti programmi dopo scuola gratuiti, sia a livello accademico, artistico che atletico, in un ambiente stimolante che li aiuti a

sviluppare le proprie potenzialità attraverso l’istruzione e il rafforzamento delle loro comunità. HOLA ha tre programmi accademici di base e offre un’ampia varietà di attività rivolte al benessere e all’arricchimento personale. www.heartofla.org. Campaign Photography Credit: Danielle Levitt

CESARINE E CHIARA MACI TORNANO ALLA SCOPERTA  DELLA TRADIZIONE CULINARIA NOSTRANA  “L’ITALIA A MORSI - CON CHIARA MACI” Un viaggio per il Belpaese in compagnia delle Cesarine IN PRIMA ASSOLUTA I NUOVI EPISODI OGNI MERCOLEDI' ALLE 22:00 SU FOOD NETWORK  E DISPONIBILE IN STREAMING SU DPLAY . Cosa c’è di più buono dei sapori della tradizione che si tramanda da generazioni nel nostro Paese?  In Italia esiste una rete di grandi appassionate di cucina che hanno preso l’impegno di preservare e tramandare i segreti della tradizione enogastronomica nostrana. Vere custodi dei ricettari regionali, le cosiddette Cesarine rappresentano la più antica rete di cuoche casalinghe d’Italia, amanti dell’arte culinaria e delle specialità made in Italy, che ripropongono ai loro ospiti direttamente nella cucina di casa loro, nei rispettivi home restaurant. Durante il suo viaggio nel cuore delle regioni italiane, Chiara conoscerà i produttori locali per parlare delle eccellenze tipiche del territorio, e visiterà i luoghi in cui la tradizione prende vita, tra antiche pasticcerie, macellerie e mercati di street food. Andrà poi alla ricerca delle Cesarine per raccontare la loro storia e, dopo aver cercato di scoprire i segreti custoditi nel loro quaderno della nonna, le affiancherà nella preparazione dei piatti portando la sua esperienza e suggerendo variazioni sul tema.  In ogni puntata, Chiara raggiungerà una località diversa del Belpaese, iniziando il suo viaggio da Palermo. Tra le altre mete, Trieste, Modica, Siracusa, Treviso, Spoleto e Firenze.  “L’ITALIA A MORSI” (25x60’) è prodotto da Zerostories per Discovery Italia. Food Network è visibile al Canale 33 del Digitale Terrestre, Tivùsat Canale 53. La serie sarà disponibile anche su Dplay (sul sito dplay.com – o su App Store o Google Play).  

Speronari Suites in via Speronari 4, a pochi passi dal Duomo di Milano, nasce una nuova struttura ricettiva indirizzata alla clientela milanese, italiana e internazionale, articolata in 22 suites di lusso, arricchita dalla presenza del noto ristorante argentino El Porteño. Nato da una partnership fra HotelSolutions e Dorrego Company (che rispettivamente coordineranno da un lato l’attività ricettiva e tutti i servizi di concierge e dall’altro le attività di ristorazione de El Porteño Gourmet), Speronari Suites si rivolge a un target di pubblico giovane, con mindset internazionale, di alto profilo e raffinato nei gusti. Il nuovo “place to be” in pieno centro a Milano. Una struttura ricettiva non solo dove alloggiare a Milano, ma anche dove recarsi per il famoso aperitivo milanese, o godere dell’ottima cucina argentina per cui è famoso El Porteño Gourmet. Speronari Suites nasce dall’incontro degli imprenditori Paolo Catoni e Martino Corti, di HotelSolutions (da più di 10 anni società attiva nella consulenza start up di strutture alberghiere e consulenza strategica per ottimizzare la loro attività di promozione e commercializzazione, oltre che a capo del brand Brera Apartments, il network che conta più di 40 residential apartments e suites nel design district più famoso al mondo), con Fabio Acampora e i fratelli Sebastian e Alejandro Bernardez di Dorrego Company (società che dal 1995 immagina, progetta, costruisce e gestisce lounge bar e ristoranti sempre innovativi e di rilievo). Per realizzare il progetto Speronari Suites sono stati invitati lo studio di architettura Angus Fiori Architects e la interior designer Francesca Attolini i quali hanno lavorato in piena sinergia per creare un luogo accogliente, dal design sofisticato e contemporaneo, rivolto ad una clientela sensibile e attenta nelle esigenze funzionali e di servizio tanto quanto verso gli aspetti formali. L’attenzione al dettaglio, oltre che all’insieme, è differenziante e contribuisce a creare un ambiente fortemente orientato al design. Non a caso è stato coinvolto Tom Dixon per alcuni complementi di arredo, accessori di decorazione e di illuminazione e aziende che incentrano la loro produzione sul design oltre che sulla qualità produttiva.


Il progetto Speronari Suites dialoga in armonia con quello de El Porteño Gourmet che conserva la sua forte identità. Un nuovo indirizzo pensato dunque non solo per la clientela estera tanto attratta dal design e dallo style Made in Italy, ma rivolto anche al pubblico milanese giovane e trendy, desideroso di respirare un’atmosfera internazionale tanto durante il giorno nelle pause lavorative, quanto di sera o nei weekend per un aperitivo o a cena. Si ringrazia Culti Milano per aver fornito le fragranze d’ambiente in occasione dell’opening

Quando prendersi cura dei tuoi capelli diventa un’esperienza unica! BELLI CAPELLI è un negozio dove vivere un’esperienza unica, grazie alla professionalità di Giuseppe D’Amato, titolare dello spazio, che fa diventare ogni cliente il vero protagonista! Giuseppe è un ragazzo ambizioso che proviene da una famiglia di parrucchieri e ha nel sangue questa passione che poi mette in tutto ciò che fa, come il suo salone, che ha aperto 10 anni fa in Via Giovanni da Procida 7 a Milano; una piccola oasi ecosostenibile progettata direttamente da lui e creata grazie all’aiuto di mastri artigiani locali. D’Amato ha fatto della sua professione una filosofia unendo il suo credo ecosostenibile all’amore per i capelli; il suo spazio è completamente diverso dal classico negozio di parrucchieri per 3 fattori fondamentali: arredamento, staff e utilizzo di prodotti non convenzionali!  L’arredamento porta una persona a rilassarsi: gli arredi sono realizzati con materiali sostenibili, i diversi oggetti di design dal sapore vintage danno quel tocco in più di stile e un angolo verde, ideato dalla mente creativa del titolare, riprodotto lungo una parete dà una sensazione di calma e benessere. I prodotti sono naturali e i trattamenti completamente bio; per Giuseppe la scelta del marchio dei prodotti usati in negozio è fondamentale e infatti, fin dai primi giorni di apertura, ha deciso di collaborare con Davines, l’eccellente marchio italiano che propone prodotti creati con i presidi slow-food all’insegna della bio-diversità!  Ultimo ma non meno importante lo staff, che va a coccolare professionalmente il cliente creando con lui un rapporto di fiducia e un percorso di cura continuativo e mirato secondo le esigenze del capello trattato. Biodiversità fa rima con solidarietà e Belli Capelli cura anche l’aspetto sociale: Giuseppe D’Amato ogni anno porta avanti progetti no profit a favore di associazioni benefiche come l’evento organizzato quest’anno a favore dell’associazione “Bambini Cardiopatici nel Mondo”.  Con Belli Capelli una cosa è certa: non si sceglie solo un parrucchiere ma uno stile di vita!

 
 

GRANDE SUCCESSO PER LA GARA DI PIZZA “PIZZAIOLI PER UNA NOTTE” AIDA YESPICA batte LUCA ONESTINI con la sua pizza a forma di cuore dedicata al figlio Aron. Alla Pizzeria Nazionale di Milano (Via Palermo 11), nella splendida cornice di Brera si è svolta la sfida “Pizzaioli per una notte”, a colpi di pizza soffice o croccante che ha visto, in veste di novelli mastripizzaioli, la showgirl venezuelana Aida Yespica contro l’influencer e speaker radiofonico Luca Onestini. Aida Yespica, che ha vinto la sfida, e Luca Onestini si sono dilettati nella preparazione della loro pizza preferita tra farina, mozzarella di bufala DOP o fiordilatte, pomodorini e tutti gli ingredienti necessari per realizzare la loro pizza del cuore scegliendo tra l’impasto tradizionale soffice e quello croccante, novità de La Pizzeria Nazionale. Vincitrice della sfida, decretata dagli ospiti del ristorante, con il giudice di gara Roberto Colombo in rappresentanza della Pizzeria Nazionale, è stata proclamata Aida Yespica,


con la pizza margherita a forma di cuore dedicata al figlio, che ha appena festeggiato il suo compleanno. Aida è stata ribattezzata miglior “Pizzaiola per una notte”. Un evento all’insegna del divertimento e del buon cibo. La Pizzeria Nazionale è nata dal desiderio di unire l’Italia in un locale moderno, dove non ci sono limiti di gusto e dove poter scegliere sia una pizza soffice, sia una pizza croccante che affonda le sue radici nella tradizione ma che vuole essere anche contemporanea. Grande attenzione viene data alla ricerca delle materie prime, accuratamente selezionate e sapientemente utilizzate nella realizzazione dei piatti. La Pizzeria Nazionale è il luogo ideale dove gustare una pizza in abbinamento ad un cocktail in un ambiente confortevole e accogliente, impreziosito da un incantevole “giardino d’inverno” nel cuore di Brera.

 
 

 “Modern family: dal 1989 a oggi: com’è cambiata la famiglia in 30 anni” commissionata da BNP Paribas Cardif all’istituto di ricerca Eumetra MR. La ricerca, commissionata da BNP Paribas Cardif in occasione dei suoi trent’anni di attività in Italia, indaga l’evoluzione delle famiglie italiane e il rapporto con la sfera sociale, le abitudini di consumo, il lavoro, la sostenibilità economica e ambientale, i rischi più temuti, le assicurazioni e la tecnologia. Per gli italiani la famiglia continua a essere un punto fermo e sicuro su cui si può sempre contare, nonostante negli ultimi 30 anni si sia trasformata. È diversa rispetto al passato e sorprendentemente più felice, tradizionale da un lato ma anche moderna e aperta, attenta all’ambiente e con legami

ancora forti con la famiglia d’origine. Ma è anche una famiglia che vede più rischi rispetto a 30 anni fa, più preoccupata per il lavoro, per la propria sicurezza e per la sostenibilità economica futura. Preoccupazioni, paure, ma anche necessità di protezione. Ed è qui che entrano in gioco le compagnie assicurative come BNP Paribas Cardif, che nel tempo hanno cambiato il paradigma puntando sul concetto di prevenzione. Oggi quasi otto famiglie su dieci posseggono almeno una polizza. Un rapporto, quello con l’assicurazione, giudicato positivo da ben sette famiglie su dieci , che evidenzia come le Compagnie siano vissute sempre più come un “compagno di viaggio” in grado di proteggere se stessi e i propri cari. Interessante notare che il 36% degli intervistati ha sottoscritto, almeno una volta, una polizza attraverso i canali digital, segno che anche il mondo assicurativo si sta evolvendo.

Astound Italy. L’agenzia di digital commerce cresce nel mercato italiano. Commerce is everything: Astound Commerce, la più grande agenzia internazionale di digital commerce. Più di 2.000 stores a livello globale e oltre venti sedi presenti da San Francisco a Dubai: Astound può essere considerato uno dei maggiori global player nella programmazione di webshops. Lars Feldscher, Managing Director di Astound International, nella foto, ha dichiarato come “sia necessario per un sito di eCommerce focalizzarsi su tre macro aree: l’user experience, l’user engagement e la technical execution”. Infatti, per la crescita di un’azienda sia all’interno di un mercato proiettato al B2B che verso il B2C, è indispensabile coniugare l’efficienza e il design di un sito con la creazione di uno storytelling che possa coinvolgere direttamente l’utente, oltre alle tradizionali operazioni di marketing diretto. Al passo con gli sviluppi mondiali nella tecnologica informatica, la sede italiana di Astound Commerce ha l’obiettivo di implementare il proprio mercato con nuove partnership, soprattutto attraverso la realizzazione di piattaforme digitali per aziende di primo

ordine. A tal proposito Massimo Marconi, Italy VP Sales & Client Services Astound Commerce, ha mostrato quanto il panorama italiano – in particolar modo nel settore del fashion – sia favorevole a intraprendere percorsi di digital transformation. “Boggi Milano, Golden Goose e Vibram” dichiara Massimo Marconi “sono solo i primi tre grandi brand che abbiamo consolidato in Italia. Grazie alla partnership con Salesforce” continua il Vice President di Astound Italy “siamo in fase di trattativa con altre aziende anche nel settore cosmetica e farmaceutica, outdoor, elettrodomestici e parti di ricambio”. Astound Commerce offre come valore aggiunto al cliente la possibilità di usufruire di servizi esclusivi come il supporto 24/7 per 365 giorni e la gestione della parte finanziaria (tasse, dazi, rimborsi) sia a livello nazionale che internazionale. I benefici di questo approccio si riflettono anche sui dati di conversione, ossia dal numero di volte che un utente visita il sito e trasforma la sua presenza in un acquisto, cresciuti del 20% in molti progetti rispetto all'anno precedente. Tale sviluppo positivo è stato registrato da molteplici aziende seguite da Astound Commerce come Adidas, che dopo 7 anni ha incrementato il suo profitto annuo da 90 milioni a 2 miliardi, Puma per cui è stata eseguita un’operazione di restyling del sito, M&M’s e RayBan mediante la personalizzazione dei prodotti acquistabili online.

Al via il nuovo anno formativo degli " Chef Ambassador” di Elior Presentata, con la partecipazione dello Chef Carlo Cracco presso la Food Academy Elior, la nuova edizione dell’iniziativa di formazione dedicata ai cuochi dell’azienda, con l’obiettivo di promuovere innovazione, sostenibilità e sperimentazione.  Elior, leader in Italia nella ristorazione collettiva, dà il via al nuovo anno formativo dedicato ai propri “Chef Ambassador”, un innovativo programma di training per i cuochi dell’azienda, che ogni anno contribuiscono alla preparazione di oltre 106 milioni di pasti serviti in più di 2.400 ristoranti e punti vendita. L’iniziativa, presentata vede il coinvolgimento di 43 “Chef Ambassador”, che hanno l’opportunità di accedere a training di natura tecnica per approfondire e migliorare le conoscenze relative alla trasformazione e alla preparazione di tutti gli

alimenti. Le sessioni di formazione affrontano le tecniche di valorizzazione, tra gli altri, delle carni, del pesce, della verdura, dei latticini, dei cereali, applicando a ciascuna di esse i principi della dieta mediterranea, elemento chiave nell’offerta gastronomica di Elior nelle sue molteplici declinazioni e destinazioni. Gli “Ambassador” sono poi chiamati a diffondere le tecniche e i valori appresi a tutti i cuochi che lavorano in Elior; il programma del corso prevede infatti anche alcune sessioni dedicate alle tecniche di training e insegnamento, con l’obiettivo di favorire una migliore interazione tra gli “Ambassador” e i colleghi e far sì che tutti in azienda siano correttemente formati e abbraccino gli stessi principi. Ad oggi, nell’ambito dei corsi realizzati nella Food Academy Elior, sono state sviluppate oltre 8.000 ricette e gli chef hanno testato mezza tonnellata di materie prime, con un forte investimento sulla crescita del team al fine di garantire qualità e processi standard in tutti i ristoranti presenti sul territorio nazionale. L’obiettivo del programma “Chef Ambassador” è offrire ai cuochi Elior l’accesso alle più avanzate tecniche culinarie, per favorire il miglioramento continuo verso standard elevati attraverso il perfezionamento professionale, rendendo unica e distintiva l’offerta gastronomica di qualità di Elior. Questa iniziativa si inserisce nell’impegno di lungo periodo dell’azienda nei confronti della formazione dei propri dipendenti. Partner dell’iniziativa e dell’evento è lo Chef Carlo Cracco, con l’associazione Maestro Martino da lui presieduta, che collabora in diversi ambiti di attività con l’azienda. Il Gruppo Elior Italia Leader in Italia nella Ristorazione Collettiva, serve nel nostro Paese oltre 106 milioni di clienti l’anno in più di 2.400 ristoranti e punti vendita attraverso 14.000 collaboratori. Elior opera in molteplici settori quali le aziende, le scuole, il socio-sanitario, le forze armate, i musei, e la ristorazione a bordo delle Frecce di Trenitalia.  

                 Anno 15 - 29 Gennaio 2020 -  ITALYEVENT.IT SETTIMANALE DI INFORMAZIONE ON LINE
                                              Registrazione Tribunale di Milano  n. 832 del 31/10/2005. 
                                                    Direzione – Redazione - Milano -  Via Felice Casati 39
                                                     Direttore Responsabile : Luigi Cominelli - giornalista e fotografo
                      In redazione :  Luigi Cominelli - Emanuela Tropea - giornalista - Maria Tigani - collaboratrice             
                   Foto by Gy.Co. - Impostazione Grafica e organizzazione generale  :  Emanuela Tropea       
                     Informazioni o approfondimenti  : emanuelatr@hotmail.com - gigi.comi65@hotmail.it

ITALYEVENT.IT  NON RIENTRA NEGLI OBBLIGHI DELLA LEGGE SUI COOKIES, POICHE'IL PROGRAMMA CON CUI E' STATO REALIZZATO FA USO SOLO DI "COOKIES TECNICI" CHE NON SONO CONDIVISI A TERZE PARTI.

 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu